Benvenuti nella Piattaforma di Interscambio o Scambio Posto nella P.A. / Pubblico Impiego - Concorsi - Mobilità - Consulenze

Tag: Funzionari Pubblici

MOBILITA’ VOLONTARIA DEL PERSONALE  APPARTENENTE ALLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI PER LA COPERTURA DI N. 2 POSTI A TEMPO PIENO NELLA POSIZIONE LAVORATIVA DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO Cat. D.

MOBILITA’ VOLONTARIA DEL PERSONALE APPARTENENTE ALLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI PER LA COPERTURA DI N. 2 POSTI A TEMPO PIENO NELLA POSIZIONE LAVORATIVA DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO Cat. D.

CONCORSI
ARTICOLO 1 REQUISITI PER L’AMMISSIONE Per l’ammissione alla procedura è necessario il possesso, alla data di scadenza del presente avviso, dei seguenti requisiti:  essere dipendente assunto a tempo indeterminato e pieno presso un’Amministrazione Pubblica di cui all’art.1, comma 2, del D.lgs 165/2001, nel profilo di Istruttore Direttivo Amministrativo, Cat. D, o equivalente, quale, a titolo di esempio, Istruttore Direttivo Amministrativo-Contabile. Saranno ammessi anche i dipendenti attualmente in servizio a tempo indeterminato e parziale, ma originariamente assunti presso altre amministrazioni con contratto a tempo indeterminato e pieno, a condizione che accettino il reintegro del rapporto di lavoro a tempo pieno. L’amministrazione di appartenenza deve essere sott
FUNZIONARI PUBBLICI APICALI AGLI ARRESTI

FUNZIONARI PUBBLICI APICALI AGLI ARRESTI

IL BLOG DEL PUBBLICO IMPIEGO
Appalti da 350 mln da Nord a Sud - Arrestati funzionari e imprenditori tra Catania, Roma e Milano La corruzione e la concussione nei pubblici uffici dilaga. Si salvi chi può. E l'Anac? La Dia di Catania sta eseguendo misure cautelari nel capoluogo etneo, a Roma e Milano nei confronti di funzionari pubblici, con ruolo apicale, del Comune ed imprenditori impegnati nel settore Ecologia e Ambiente indagati per reati contro la Pubblica amministrazione. Al centro delle indagini, dirette dal capo centro Dia Renato Panvino e coordinate dal procuratore Carmelo Zuccaro, l'affidamento di un appalto dell'importo complessivo di 350 milioni di euro suddivisi in tre anni. Sono sei le persone indagate, tra destinatarie di ordine di arresto e misure interdittive, nell'ambito dell'inchiesta 'Garba