Statali, addio al posto fisso e agli scatti automatici. La non riforma della Pubblica Amministrazione

Oggi si legge sui maggiori quotidiani on line il seguente articolo di cui inserisco solo il titolo:<< Statali, addio al posto fisso e agli scatti automatici >>.

Già il titolo la dice tutta.!!!

Si parla di scatti di anzianità?

Forse si riferisce a quelle persone che nel pubblico impiego continuano a ricevere aumenti salariali attraverso lo scatto di anzianità a scapito di chi non ha mai ricevuto, nello stesso comparto, alcun aumento?

Tutti i dipendenti pubblici assunti dal 2007/2006 non hanno mai visto uno scatto di anzianità, a dir la verità è un istituto giuridico salariale che fa parte di 20 anni fa e che nel pubblico impiego già non esiste più come voce accessoria se non per pochi eletti!!!

Quindi lei Ministro ci sta dicendo che nella Pubblica Amministrazione Italiana ci sono dipendenti pubblici che percepiscono automaticamente un salario maggiore con lo scatto di anzianità e dipendenti statali che si sono visti scattare nemmeno uno scatto.

– SCACCO MATTO – 

Poi che significa addio al posto fisso? Allora dovrebbe non esistere più il concorso pubblico?  Se ho vinto un concorso pubblico mi differenzio dal privato dove  non si partecipa a nessun concorso pubblico ma è stato semplicemente assunto dalla azienda x privata, per motivi x.

Quindi è un non senso quello che viene fatto e detto. Si lavora per nulla. Solito mondo immaginario della Pubblica Amministrazione.

 



Commenta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: