SELEZIONE PUBBLICA PER ESAMI PER L’ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO ED A TEMPO PIENO DI N. 1 POSTO DI “ISTRUTTORE TECNICO

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER ESAMI PER L’ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO ED A TEMPO PIENO DI N. 1 POSTO DI “ISTRUTTORE TECNICO” – CATEGORIA C/C1 – DA DESTINAR E ALL’AREA DEL TERRITORIO E DELLO SVILUPPO ECONOMICO.

 

RENDE NOTO
che è indetta selezione pubblica, per esami, per l’assunzione a tempo pieno ed indeterminato di n. 1 unità di personale con profilo professionale di “ISTRUTTORE TECNICO”– categoria C – da destinare all’Area del Territorio e dello Sviluppo Economico. Le modalità e le condizioni per la partecipazione alla selezione, in conformità a quanto stabilito dal vigente Regolamento delle selezioni pubbliche per l’accesso all’impiego nel Comune di Ferrara, sono di seguito riportate.

TRATTAMENTO ECONOMICO

Al personale assunto in esito alla selezione di cui al presente avviso, sarà assegnato lo stipendio tabellare previsto per la categoria giuridica C/C1 dal vigente contratto collettivo nazionale di lavoro del personale delle Regioni e delle Autonomie Locali, l’indennità di comparto, l’indennità di vacanza contrattuale, la tredicesima mensilità e ogni altro emolumento previsto dallo stesso contratto o da disposizioni ad esso inerenti, nonché, se dovuto, l’assegno per il nucleo familiare.
Le voci stipendiali saranno incrementate con gli eventuali benefici derivanti dai CCNL sottoscritti e valevoli nel tempo in cui si dispiegherà il rapporto di lavoro.
Il trattamento economico sarà regolarmente assoggettato alle ritenute fiscali, previdenziali ed assistenziali, nelle misure stabilite dalla legge.
Gli assunti saranno iscritti ai competenti istituti ai fini previdenziali ed assistenziali, secondo gli obblighi di legge vigenti per i dipendenti degli Enti Locali.
Ai fini del trattamento giuridico e normativo del rapporto di lavoro, si applicano le disposizioni legislative, regolamentari, contrattuali nazionali e decentrate vigenti, nel tempo, per la dirigenza del comparto gli enti locali con rapporto di lavoro a tempo indeterminato.

ATTIVITA’ PRINCIPALI DELL’ “ISTRUTTORE TECNICO”

Il grado di autonomia e di responsabilità, richiesto al personale inquadrato nella categoria C è stabilito nella corrispondente declaratoria di cui all’allegato A del CCNL del 31.3.1999 relativo alla revisione del sistema di classificazione del personale del comparto Regioni-Autonomie Locali.
In relazione alla declaratoria specifica dei profili professionali dell’ente, il profilo professionale di “Istruttore tecnico” può svolgere attività di carattere prevalentemente tecnico specialistico, anche mediante l’uso di strumenti e attrezzature complesse e di predisposizione, nell’ambito delle specifiche competenze professionali, di elaborati tecnici e di redazione di progetti, di sovraintendenza, organizzazione e controllo di attività di studio e ricerca in campo tecnico.
La figura professionale svolgerà le mansioni attinenti al profilo professionale di “Istruttore tecnico” consistenti principalmente in attività di:
– rilievo e restituzione grafica/disegno;
– computazione dei lavori, contabilità di cantiere e redazione di perizie estimative;
– progettazione e/o supporto alla progettazione in base al titolo di studio posseduto e al grado di complessità dell’opera;
– attività di assistenza alla direzione dei lavori e/o direzione dei lavori nell’ambito delle competenze previste dalla vigente normativa;
– utilizzo di strumenti e metodiche CAD e GIS per l’effettuazione di rilevazioni e redazione di analisi urbanistiche e territoriali per la formazione del quadro conoscitivo di strumenti urbanistici e varianti, redazione di elaborati cartografici di strumenti urbanistici e varianti, effettuazione di aggiornamenti cartografici delle mappe territoriali digitali.
Lo svolgimento delle attività sopra descritte comporterà l’ulteriore utilizzo dei seguenti strumenti e metodiche: Cad 2D e 3D o similari, ArcMap o similari, Pacchetto Office
(Word, Excel, Power Point), Internet browser, programmi di contabilità lavori, Google SketchUp o similari, programmi di grafica e gestione immagini.

REQUISITI PER L’AMMISSIONE ALLA SELEZIONE





Per l’ammissione alla selezione è richiesto il possesso da parte dei partecipanti dei seguenti requisiti:
1. titolo di studio: Diploma di Geometra.
Può essere ammesso alla selezione un candidato non in possesso del Diploma di Geometra purché sia in possesso di uno dei sottoelencati titoli di studio da considerarsi assorbenti:
• Diploma di Laurea in Architettura o in Ingegneria Civile o Ingegneria Edile o Ingegneria Edile-Architettura o Ingegneria per l’Ambiente e il territorio o Pianificazione territoriale, urbanistica e ambientale (vecchio ordinamento) o equipollenti;
• oppure, Laurea Triennale DM 509/1999 classe 4 (Scienze dell’Architettura e dell’Ingegneria Edile), classe 7 (Urbanistica e scienze della pianificazione territoriale e ambientale) e classe 8 (Ingegneria Civile e Ambientale);
• oppure, Laurea Triennale D.M. 270/2004 classe L-17 (Scienze dell’Architettura), classe L-23 (Scienze e Tecniche dell’Edilizia), classe L-21 (Scienze della Pianificazione Territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale) e classe L-7 (Ingegneria Civile e Ambientale);
• oppure, Laurea Specialistica D.M. 509/1999, classe 4/S (Architettura e Ingegneria Edile), classe 28/S (Ingegneria Civile), classe 38/S (Ingegneria per l’ambiente e il territorio) e classe 54/S (Pianificazione territoriale urbanistica e ambientale);
• oppure, Laurea Magistrale D.M. 270/2004 classe LM-4 (Architettura e ingegneria edile-architettura), classe LM-23 (Ingegneria Civile), classe LM-24 (Ingegneria dei sistemi edilizi), classe LM-26 (Ingegneria della Sicurezza), classe LM-35 (Ingegneria per l’ambiente e il territorio) e classe LM-48 (Pianificazione territoriale urbanistica e ambientale.
Per i titoli conseguiti all’estero è necessario che gli stessi siano riconosciuti equipollenti a quello sopra indicato nei modi previsti dalla legge o siano ad essi equiparati con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (art. 38 del D.Lgs. 165/2001 – art. 2 del D.P.R. n. 189/2009);
2. cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea o di un Paese terzo alle condizioni previste dai commi 1 e 3-bis dell’art. 38 del D.Lgs. 165/2001: i cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea e quelli di Paesi terzi titolari dei requisiti di cui ai commi citati, devono dichiarare lo Stato corrispondente alla propria cittadinanza, di possedere tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica e di avere un’adeguata conoscenza della lingua italiana, che s’intende accertata mediante l’espletamento delle prove d’esame;
3. età minima di anni 18: il compimento di anni 18 deve avvenire entro la data di scadenza del presente bando;
4. godimento dei diritti civili e politici; i cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea e quelli di Paesi terzi, di cui ai commi 1 e 3-bis dell’art. 38 del D.Lgs. 165/01, devono possedere il requisito del godimento dei diritti civili e politici anche negli stati di appartenenza o provenienza;
5. possesso della patente di guida di tipo B;
6. idoneità fisica all’impiego per il profilo professionale messo a selezione.
L’Amministrazione si riserva la facoltà di sottoporre a visita medica i candidati idonei prima dell’eventuale assunzione in servizio, secondo quanto previsto dalla normativa vigente e dal Protocollo Sanitario sottoscritto dall’Ente in riferimento alla sorveglianza sanitaria del rischio lavorativo;
7. per i concorrenti di sesso maschile, posizione regolare nei riguardi dell’obbligo di leva, qualora sussistente (art. 1929 del D.Lgs. n. 66/2010);
8. inesistenza di condanne penali o di procedimenti penali in corso che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione di un rapporto d’impiego con la pubblica amministrazione;
9. non essere stati licenziati o destituiti o dispensati o dichiarati decaduti da un precedente rapporto d’impiego presso una pubblica amministrazione.

Tali requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito nel presente avviso per la presentazione delle domande di partecipazione alla selezione, pena l’esclusione dalla stessa, e mantenuti al momento della stipula dei contratti individuali di lavoro.

RISERVA DI POSTI E PREFERENZE A PARITA’ DI MERITO

Ai sensi dell’art. 1014, comma 3, e dell’art. 678, comma 9, del D.Lgs. 15.03.2010 n. 66, è prevista la riserva di posti per i volontari delle Forze Armate. Solo nel caso di assenza di candidato idoneo appartenente ad anzidetta categoria i posti saranno assegnati ad altro candidato utilmente collocato in graduatoria.
I titoli che danno diritto alla riserva nella selezione in oggetto di cui al precedente capoverso, devono essere indicati nella domanda di partecipazione, pena l’esclusione dall’applicazione del beneficio.
Con riferimento alla presente selezione, non si applicano le norme per il diritto al lavoro dei disabili di cui alla Legge n. 68 del 12 marzo 1999 e s.m.i., in quanto presso il Comune di Ferrara risultano coperte le quote di riserva di posti, fissate dalla stessa legge.
La presente procedura non prevede riserve di posti a favore dei dipendenti del Comune di Ferrara.
Ai fini della formulazione della graduatoria finale, nella domanda di partecipazione devono essere espressamente dichiarate eventuali condizioni, tali da poter dare diritto
all’applicazione delle preferenze di legge in caso di parità di merito, riportate nell’allegato 1 del presente avviso.
Le preferenze sono da intendersi con priorità rispetto all’ordine in cui sono elencate nel suddetto allegato.
Tutti i titoli di precedenza e preferenza dichiarati devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande di partecipazione alla selezione.

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

Nella domanda gli aspiranti devono dichiarare, sotto la propria personale responsabilità ed ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R 445/2000, consapevoli delle sanzioni penali previste dall’art. 76 del citato D.P.R., quanto segue:
a) il cognome ed il nome, la data ed il luogo di nascita, la residenza ed il codice fiscale,
il numero telefonico ed eventualmente l’indirizzo di posta elettronica;
b) il recapito, se diverso dalla residenza, presso cui si desidera siano trasmesse le
comunicazioni relative e conseguenti alla selezione, con l’impegno di far conoscere
tempestivamente le eventuali successive variazioni;
c) il possesso della cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione
Europea o di un Paese terzo, al ricorrere delle condizioni previste dai commi 1 e 3-
bis dell’art. 38 del D.Lgs. 165/2001;
d) il godimento dei diritti civili e politici;
e) se cittadini italiani, il comune nelle cui liste elettorali sono iscritti oppure i motivi della mancata iscrizione o della cancellazione dalle stesse;

f) di non avere procedimenti penali pendenti ovvero quelli eventualmente in corso di istruzione o pendenti per il giudizio;
g) di non aver riportato condanne penali ovvero le eventuali condanne riportate;
h) la posizione nei riguardi degli obblighi militari (solo per i candidati soggetti a tale obbligo);
i) il titolo di studio posseduto, tra quelli previsti dal presente avviso (con indicazione dell’anno scolastico/accademico di conseguimento e dell’Istituto/Facoltà che lo ha rilasciato con relativa sede);
j) il possesso della patente di guida di tipo B;
k) di non essere stati destituiti o licenziati o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento;
l) di non essere stati dichiarati decaduti da un pubblico impiego a seguito dell’accertamento che lo stesso fu conseguito mediante produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile ovvero gli eventuali provvedimenti di decadenza (art. 127, comma 1, lett. d) – art. 128, comma 2, D.P.R. n. 3/57 – sentenza Corte Costituzionale n. 329/2007);
m) di avvalersi della riserva di posti prevista per i volontari delle Forze Armate di cui agli che, a parità di punteggio, danno diritto a preferenza (i titoli non espressamente dichiarati nella domanda di partecipazione alla selezione non saranno presi in considerazione ai fini della formazione della graduatoria definitiva e, pertanto, l’assenza di tale dichiarazione all’atto della presentazione della domanda di partecipazione alla selezione equivale a rinuncia ad usufruire dei benefici);
o) il consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del D.Lgs. 196/2003;
p) l’espressa accettazione di tutte le norme e le condizioni previste dall’avviso di selezione e, in caso di assunzione, di tutte le disposizioni che regolano lo stato giuridico ed economico dei dipendenti a tempo indeterminato del Comune di Ferrara.
Nel caso di titoli di studio equipollenti, equiparati o riconosciuti ai sensi di legge, rispetto a quelli elencati alla voce “Requisiti per l’ammissione alla selezione”, il candidato deve specificare nella domanda il provvedimento normativo di riferimento.
I candidati che hanno conseguito il titolo di studio all’estero devono essere in possesso del provvedimento di riconoscimento o equiparazione previsto dalla normativa vigente, alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda di ammissione, ovvero devono aver presentato all’autorità competente istanza per ottenere il riconoscimento o l’equiparazione. Qualora la relativa procedura non sia ancora
conclusa al momento dell’iscrizione, i candidati devono indicare nella domanda l’autorità a cui hanno presentato l’istanza e la relativa data. L’accertamento negativo, in qualsiasi momento intervenuto, comporta l’esclusione dalla selezione, anche se il candidato ha già superato le prove d’esame. La dichiarazione di equipollenza o il decreto di riconoscimento devono comunque sussistere al momento dell’eventuale assunzione.
I candidati portatori di handicap, beneficiari delle disposizioni contenute nell’art. 20, commi 1 e 2, della legge 5 febbraio 1992 n. 104, devono indicare nella domanda d’ammissione la propria condizione e specificare l’ausilio ed i tempi aggiuntivi eventualmente necessari per lo svolgimento delle prove d’esame. Gli stessi devono corredare la domanda da certificazione rilasciata da competente struttura sanitaria che specifichi gli elementi essenziali in ordine a tali benefici, al fine di consentire all’Amministrazione di predisporre per tempo i mezzi e gli strumenti atti a garantire una
regolare partecipazione alla selezione.
L’omissione o l’incompletezza di una o più delle dichiarazioni da inserire nella domanda di partecipazione non determinano l’esclusione dalla selezione, ma di esse è consentita la regolarizzazione, su eventuale richiesta dell’Amministrazione, entro il termine di scadenza da questa fissato, mediante produzione di dichiarazione integrativa.
L’accertamento, anche a campione, del reale possesso dei requisiti dichiarati dai candidati, nonché della veridicità di tutte le dichiarazioni contenute nella domanda, verrà effettuato al momento dell’assunzione. Il candidato, che non risulti in possesso dei requisiti prescritti dal presente avviso o che risulti aver dichiarato il falso, sarà cancellato dalla graduatoria.
L’Amministrazione si riserva di accertare, anche dopo la stipula del contratto individuale di lavoro, il possesso dei requisiti previsti dal presente avviso, in mancanza dei quali il rapporto di lavoro ed il relativo contratto si intenderanno risolti a tutti gli effetti.

Il candidato che abbia reso dichiarazioni non veritiere, oltre a decadere dai benefici eventualmente conseguiti sulla base delle stesse, è passibile di sanzioni penali ai sensi dell’art. 76 del D.P.R. n. 445/2000 e s.m.i. Alla domanda deve essere allegata la ricevuta in originale attestante l’avvenuto
versamento del contributo per la partecipazione alla selezione pari ad € 10,00=, secondo le modalità riportate al punto rubricato “Allegati alla domanda”.
Nel caso di mancata presentazione della ricevuta comprovante l’avvenuto versamento del contributo di partecipazione, il candidato potrà successivamente regolarizzare tale produzione all’Amministrazione Comunale mediante consegna della ricevuta prima di sostenere la prova d’esame (anche nel giorno per questa stabilito) purché il versamento sia stato effettuato entro il termine di scadenza del presente avviso, a pena di
esclusione.

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La partecipazione alla selezione avviene mediante:
1. Presentazione diretta al Comune di Ferrara – Servizio Personale – U.O.
Programmazione e Organizzazione – Corso Porta Reno, 11 – 44121 Ferrara. La consegna a mano può essere effettuata durante il normale orario di apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e nelle giornate di martedì e di giovedì anche dalle ore 15.00 alle ore 17.00. All’atto di presentazione della domanda sarà rilasciata copia del frontespizio della stessa recante il timbro dell’Amministrazione con la data e la sigla dell’operatore.
2. Spedizione a mezzo servizio postale con raccomandata A/R, allo stesso indirizzo indicato nel precedente punto 1. Le domande spedite via posta
dovranno riportare sulla busta chiusa la dicitura “SELEZIONE PER N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE TECNICO AREA DEL TERRITORIO – CAT. C”.
Nei due casi suddetti (presentazione diretta ed invio mediante plico raccomandato) la domanda di partecipazione deve essere redatta in carta semplice, esclusivamente utilizzando l’apposito modulo allegato al presente avviso, e debitamente sottoscritta.
La firma non deve essere autenticata.
Alla stessa domanda deve essere allegata la documentazione richiesta, indicata più avanti alla voce “ALLEGATI ALLA DOMANDA”, tra cui fotocopia non autenticata di un valido documento di riconoscimento e la ricevuta in originale attestante l’avvenuto versamento del contributo per la partecipazione alla selezione di € 10,00=.
3. Invio tramite fax al n. 0532/1712062 del modulo di domanda, debitamente compilato e sottoscritto, unitamente a fotocopia non autenticata di un valido documento di riconoscimento, nonché a fotocopia della ricevuta di versamento di € 10,00= e di altri eventuali documenti indicati alla voce “ALLEGATI ALLA DOMANDA”. Non potranno essere prese in considerazione domande che, a causa di errori nella trasmissione, siano illeggibili o mancanti delle parti per cui è prevista l’esclusione.
4. Trasmissione per via telematica Con riferimento a tale sistema di trasmissione, si precisa che, nel rispetto dell’art. 65
del D.Lgs. n. 82/2005, l’istanza di partecipazione alla selezione sarà valida:
a) se sottoscritta mediante la firma digitale o la firma elettronica qualificata, il cui certificato è rilasciato da un certificatore accreditato, e trasmessa mediante qualsiasi tipologia di posta elettronica (ordinaria o certificata);
b) ovvero, se inviata dal candidato mediante la propria casella di posta elettronica certificata, purché le relative credenziali di accesso siano state rilasciate previa identificazione del titolare e ciò sia attestato dal gestore del sistema nel messaggio o in un suo allegato;
c) ovvero, qualora sia trasmessa, anche tramite posta elettronica ordinaria, la scansione dell’originale del modulo di domanda, sottoscritto dal candidato con firma autografa, unitamente alla scansione dell’originale di un valido documento di riconoscimento;
Il modulo di domanda, debitamente compilato, deve essere trasmesso all’indirizzo di posta elettronica certificata del Comune di Ferrara personale.giuridico@cert.comune.fe.it, mediante messaggio avente ad oggetto “SELEZIONE PER N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE
TECNICO AREA DEL TERRITORIO – CAT. C”. Alla domanda di partecipazione, presentata per via telematica, devono essere allegati,
mediante scansione dei relativi originali, la ricevuta dell’avvenuto versamento del contributo di € 10,00=, un valido documento di riconoscimento, se presentata con la modalità di cui alla lett. c), ed altri eventuali documenti tra quelli indicati più avanti alla voce “ALLEGATI ALLA DOMANDA”.
Le domande presentate per via telematica alla casella istituzionale di PEC ed i file allegati dovranno pervenire preferibilmente in formato PDF o PDF-

Qualora si intenda o si debba mantenere il documento scansito con formato grafico (es. jpeg, tiff, ecc.), si suggerisce di utilizzare una bassa risoluzione al fine di limitare la dimensione del file entro i 5 MB. La dimensione di ogni messaggio inviato alla casella PEC del Comune di Ferrara infatti non dovrà superare i 5 MB. Non potranno essere prese in considerazione domande che, a causa di errori nella trasmissione, siano mancanti delle parti per cui è prevista l’esclusione.

ALLEGATI ALLA DOMANDA
I candidati devono allegare al modulo di domanda:
1. copia fotostatica (non autenticata) di un valido documento di riconoscimento (carta d’identità o patente di guida o passaporto), non necessaria se la domanda è sottoscritta con firma digitale o inviata tramite PEC

2. eventuale documentazione ai fini del riconoscimento a loro favore dei titoli di precedenza e/o di preferenza a parità di merito, dichiarati nella domanda di partecipazione.
I titoli di preferenza, di cui all’art. 5 – commi 4 e 5 – del D.P.R. n. 487/94, sono riportati nell’allegato 1 del presente avviso.
Per l’esistenza dei figli a carico, che costituisce uno dei titoli di preferenza, è sufficiente la dichiarazione sostitutiva resa nella stessa domanda con
l’indicazione del numero degli stessi.

I titoli relativi allo stato di salute (condizione di invalido, mutilato, ecc.) devono essere presentati in copia, con dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà sulla conformità all’originale, resa dal candidato, il quale deve altresì dichiarare che quanto ivi attestato non è stato revocato, sospeso o modificato.
Per gli altri titoli di precedenza e/o preferenza deve essere prodotta dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ai sensi dell’art. 47 del D.P.R. n. 445/2000 e s.m.i.
3. la ricevuta in originale, o copia/scansione della stessa (in caso di trasmissione tramite fax o per via telematica), attestante l’avvenuto versamento del contributo
di partecipazione al concorso pari ad € 10,00=. Tale versamento dovrà essere effettuato su conto corrente postale n. 13681440 intestato a Comune di
Ferrara – Servizio di Tesoreria, indicando obbligatoriamente nella casuale la dicitura “SELEZIONE PER N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE TECNICO AREA DEL TERRITORIO – CAT. C”;
4. per i portatori di handicap, che nella domanda di partecipazione hanno chiesto l’ausilio e/o tempi aggiuntivi per l’espletamento della prova: copia di certificazione sanitaria, unitamente a dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà sulla conformità all’originale, che specifichi gli elementi essenziali in ordine a tali benefici, al fine di consentire all’Amministrazione di predisporre per tempo i mezzi e gli strumenti atti a garantire una regolare partecipazione alla selezione;
5. per coloro che hanno un’invalidità uguale o superiore all’80% e non intendano effettuare la prova preselettiva: copia del certificato attestante la percentuale di
invalidità, unitamente a dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà sulla conformità all’originale.
Non devono essere presentati altri documenti, oltre a quelli sopra specificati.

TERMINE DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

Le domande di partecipazione alla selezione, trasmesse con una delle modalità indicate alla voce “Presentazione della domanda”, dovranno pervenire perentoriamente al Comune di Ferrara entro il trentesimo giorno successivo alla data di pubblicazione dell’estratto del presente avviso nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica IV Serie Speciale – Concorsi.
Esclusivamente le domande presentate direttamente al Servizio Personale del Comune di Ferrara (di cui al punto 1 del paragrafo rubricato “Presentazione della domanda”) dovranno obbligatoriamente pervenire entro le ore 13.00 del termine sopra indicato.
Si evidenzia, pertanto, che per le domande spedite tramite raccomandata A/R non farà fede la data del timbro dell’Ufficio Postale accettante, ma quella di arrivo presso il suddetto Servizio Personale del Comune di Ferrara.
Tale termini sono perentori e non potranno essere prese in considerazione le domande che, per qualsiasi motivo, non esclusa la forza maggiore, il caso fortuito ed il fatto di terzi, non siano pervenute al Comune di Ferrara entro le scadenze sopra indicate.
Nel caso in cui il termine ultimo cada in giorno festivo o di chiusura per qualsiasi ragione degli Uffici riceventi, lo stesso deve intendersi prorogato alla successiva prima giornata lavorativa.
Il Comune non assume alcuna responsabilità per eventuali ritardi e/o disguidi postali che dovessero verificarsi nella spedizione delle domande tramite lettera raccomandata.
Il Comune non assume alcuna responsabilità per la dispersione di domande di partecipazione dovuta a inesatta indicazione del recapito da parte del concorrente.
Saranno esclusi i candidati le cui domande perverranno oltre il termine perentorio indicato nel presente avviso.

SUL SITO INTERNET DEL COMUNE DI FERRARA, ALL’INDIRIZZO WWW.COMUNE.FE.IT, A SEGUITO DELLA PUBBLICAZIONE DELL’ESTRATTO DEL PRESENTE AVVISO DI SELEZIONE NELLA GAZZETTA UFFICIALE – IV SERIE SPECIALE – CONCORSI – VERRA’ INDICATO IL TERMINE PERENTORIO ENTRO IL QUALE I CANDIDATI DOVRANNO PRESENTARE LA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE.
TRATTAMENTO DATI PERSONALI

A norma del D.Lgs. n.196/03 (codice in materia di protezione dei dati personali), i dati personali forniti dai candidati nelle domande di partecipazione alla selezione saranno raccolti presso quest’Amministrazione e trattati, anche con strumenti informatici, nel rispetto delle disposizioni contenute nello stesso decreto, in funzione e per i fini del procedimento selettivo e di assunzione ovvero per altri fini occupazionali, attraverso la trasmissione, a richiesta, della graduatoria degli idonei ad altri Enti Pubblici, per l’utilizzo della medesima da parte degli stessi.

I suddetti dati personali potranno, inoltre, essere comunicati a ditta esterna di cui si avvalga l’Amministrazione per gli adempimenti relativi alle operazioni selettive.
La mancata indicazione dei dati obbligatori ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione, determinerà l’esclusione dalla selezione.
La firma apposta in calce alla domanda vale anche come autorizzazione al Comune di Ferrara al trattamento dei propri dati personali, compresi quelli sensibili.
Gli interessati godono dei diritti di cui all’art. 7 del citato decreto. Il responsabile del trattamento dei dati è individuato nel responsabile del procedimento.

AMMISSIONE ED ESCLUSIONE

Tutti coloro che avranno presentato domanda con le modalità indicate nel presente avviso saranno implicitamente ammessi con riserva a partecipare alla selezione, sulla base delle dichiarazioni in essa contenute, in quanto rese ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR 445 del 28.12.2000 e s.m.i., salvo quanto stabilito nel successivo capoverso.
Si potranno pertanto presentare a sostenere la prova pre-selettiva (o la prima prova successiva, in caso di mancata effettuazione della preselezione) tutti i candidati, ad eccezione di coloro che avranno avuto notizia dell’esclusione attraverso la che sarà effettuata entro 5 giorni prima della prova, sostituisce a tutti gli effetti di legge qualsiasi altra comunicazione agli interessati.
Saranno pubblicati altresì l’elenco degli ammessi e quello dei candidati che non abbiano allegato alla domanda di partecipazione la ricevuta attestante il versamento del contributo per la partecipazione alla selezione; questi ultimi saranno tenuti a presentare tale ricevuta prima di sostenere la preselezione(o la prima prova successiva, in caso di mancata effettuazione della preselezione), anche nel giorno per questa stabilito.
L’esclusione sarà disposta dall’Amministrazione nei seguenti casi:
– mancata sottoscrizione della domanda di partecipazione con firma autografa;
– presentazione della domanda fuori dal termine perentorio previsto dal presente avviso;
– mancata produzione della fotocopia di un valido documento di riconoscimento, con eccezione delle domande sottoscritte digitalmente o trasmesse tramite PEC.
L’esclusione sarà inoltre disposta quando non siano desumibili dal contesto/allegati alla domanda le generalità del concorrente e la selezione a cui intende partecipare, nel caso siano aperti i termini di presentazione delle domande di altre procedure concorsuali bandite dal Comune di Ferrara.
Al termine delle prove d’esame (preselezione, se effettuata, prova scritta e prova orale), la Commissione Giudicatrice, per i soli candidati risultati idonei, verificherà che i requisiti dichiarati nella domanda di partecipazione siano quelli richiesti per l’ammissione alla selezione, indicati nel presente avviso alla voce

REQUISITI PER L’AMMISSIONE.

L’omissione o l’incompletezza di una o più delle indicazioni da inserire nella domanda di partecipazione non determinano l’esclusione dalla selezione, ma di esse è consentita la regolarizzazione, entro il termine di scadenza fissato dalla Commissione, mediante produzione di dichiarazione integrativa. Non è invece ammessa la rettifica delle dichiarazioni rese.
I candidati che abbiano dichiarato uno o più requisiti non corrispondenti a quelli prescritti dall’avviso di selezione, che comunque non consentano l’accesso al pubblico impiego e nello specifico alla figura professionale di “Istruttore tecnico”, non saranno inseriti nella graduatoria provvisoria predisposta dalla Commissione Giudicatrice.
L’esclusione sarà comunicata ai candidati con lettera a firma del Presidente della Commissione.

PRESELEZIONE

Si procederà a sottoporre i candidati a preselezione, qualora il numero delle domande di partecipazione alla selezione presentate risultasse pari o superiore a 30.
La preselezione consisterà nella risoluzione, in un tempo prestabilito, di un test a risposta multipla chiusa, a contenuto tecnico-professionale, sugli argomenti indicati nel presente avviso alla voce MATERIE D’ESAME, finalizzato alla verifica delle conoscenze e competenze professionali dei candidati, con riferimento alle attività che i medesimi saranno chiamati a svolgere.
La graduatoria sarà formata sulla base dei punteggi attribuiti alle risposte fornite da ogni candidato ai quesiti suddetti, mediante l’applicazione del metodo matematico oggettivo stabilito dalla Commissione esaminatrice.
La Commissione Giudicatrice potrà avvalersi della collaborazione di una ditta specializzata per la predisposizione delle tracce d’esame, per l’organizzazione e la somministrazione della prova, per la correzione, attraverso sistemi automatizzati, degli elaborati. La Commissione potrà avvalersi di una ditta specializzata anche solo per alcune fasi di tali attività.
Durante lo svolgimento della prova non sarà consentita la consultazione di testi di legge, manuali, libri, appunti, manoscritti, dizionari, giornali, riviste, ecc.
Alla successiva prova d’esame saranno ammessi a partecipare i primi 25 candidati nella prova preselettiva, includendo comunque i pari merito al punteggio del 25° nominativo.
La graduatoria formata sulla base dei risultati della prova preselettiva sarà valida esclusivamente al fine dell’ammissione alla successiva prova scritta e non sarà utile per la formazione della graduatoria finale di merito.
La graduatoria in esito alla preselezione sarà pubblicata sul sito internet www.comune.fe.it entro 3 giorni lavorativi dalla sua effettuazione Tale  pubblicazione sostituisce a tutti gli effetti di legge qualsiasi altra comunicazione agli interessati.
Qualora il numero dei candidati ammessi alla preselezione risultasse inferiore o uguale a 25 e comunque se il numero dei candidati presenti alla preselezione fosse inferiore o uguale a 25, non si procederà all’espletamento della prova pre-selettiva.

CANDIDATI ESONERATI DALLA PRESELEZIONE
I candidati affetti da invalidità uguale o superiore all’80%, ai sensi della legge 5 febbraio 1992, n. 104, art. 20, comma 2-bis, non sono tenuti a sostenere la prova preselettiva.
Qualora intendano avvalersi di tale possibilità, lo dovranno specificare nella domanda di partecipazione, indicando la percentuale di invalidità ed allegando altresì il relativo certificato.

PROVE D’ESAME

La selezione sarà articolata in una prova scritta teorico/pratica ed una prova orale.
Saranno ammessi alla prova orale solo coloro che avranno superato la prova scritta.
La prova scritta teorico-pratica consisterà nella stesura di un elaborato, sugli argomenti indicati nel presente avviso alla voce MATERIE D’ESAME, volto alla trattazione di uno o più quesiti a risposta sintetica e nella risoluzione di uno o più casi concreti e/o nella predisposizione di elaborati tecnici con lo scopo di accertare la capacità dei candidati di affrontare e risolvere correttamente questioni collegate con le materie d’esame e sarà tesa a valutare le conoscenze, competenze e attitudini professionali dei candidati, con riferimento alle attività che i medesimi saranno chiamati a svolgere.
Si specifica che, alla prova scritta, saranno altresì ammessi direttamente i candidati che, affetti da invalidità uguale o superiore all’80%, avvalendosi del beneficio previsto dall’art. 20 comma 2-bis della L. 104/92, non abbiamo sostenuto la prova preselettiva.
La prova orale consiste in un colloquio a contenuto tecnico-professionale che avrà ad oggetto la verifica delle conoscenze e competenze specifiche sulle materie d’esame.
La prova orale comprenderà, inoltre, l’accertamento della conoscenza della lingua inglese. In particolare, per verificare il livello di conoscenza della lingua inglese riguardo alla capacità di comprensione e/o alla capacità di espressione, l’accertamento sarà relativo alla comprensione di testi redatti nella lingua ed alla traduzione dalla lingua all’italiano e/o viceversa ovvero mediante il sostenimento di una breve conversazione in lingua.
Per quanto riguarda l’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche, si procederà all’accertamento delle conoscenze attraverso quesiti e/o esercizi pratici.
L’esperto in lingua inglese e l’esperto in informatica integreranno la Commissione Giudicatrice, partecipando alla seduta preparatoria della prova orale ed allo svolgimento della stessa per la verifica delle competenze specifiche.
Durante lo svolgimento delle prove non sarà consentita la consultazione di alcun testo di legge, manuale tecnico, libri, appunti, manoscritti, dizionari, giornali, riviste, e simili….
Durante le prove di esame i candidati non potranno altresì possedere nell’aula degli esami alcun tipo di attrezzatura informatica, telefono cellulare, palmare, cerca persone,
né l’utilizzo di qualsiasi tipo di strumentazione multimediale ed informatica.
Per la prova scritta, i candidati dovranno presentarsi muniti di 2 squadre da disegno tecnico e sarà consentito l’uso della calcolatrice.
I candidati dovranno presentarsi ad ogni prova muniti di valido documento di riconoscimento.
La mancata presentazione del candidato nell’ora e nei luoghi previsti per lo svolgimento delle prove d’esame, sarà considerata come rinuncia a partecipare alla selezione, anche se la mancata presentazione fosse dipendente da cause di forza maggiore, e comporterà l’immediata esclusione dalla selezione.

MATERIE D’ESAME
Le prove verteranno sui seguenti argomenti:
PRESELEZIONE:
– Testo Unico degli Enti Locali (D.Lgs. n. 267/2000 e s.m.i.) e funzionamento degli
Enti Locali,
– Legge n. 241/1990 e s.m.i. “Nuove norme in materia di procedimento amministrativo
e di diritto di accesso ai documenti amministrativi”;
– Normativa in materia di Lavori pubblici, Codice dei Contratti Dlgs 50/2016 e Linee di
indirizzo ANAC;
– Regolamento DPR 207/2010 per le parti in vigore;
– Normativa tecnica sull’edilizia, sugli impianti e infrastrutture a rete;
– Tecniche lavorative e procedure previste per l’esecuzione delle mansioni da svolgere;
– Elementi di normativa in materia di sicurezza sul lavoro Dlgs 81/2008 e s.m.i;
– Elementi di normativa in materia di tutela Beni Architettonici e paesaggistici Dlgs
42/2004 e s.m.i;
– Elementi di estimo ed espropri;
– Leggi Regione Emilia Romagna in materia urbanistica;
– Costruzione e gestione banche dati geografiche con l’utilizzo di Cad e ArcMap.
PROVA SCRITTA
– Materie indicate nella preselezione.
PROVA ORALE
– Colloquio vertente sulle materie di cui alla preselezione;
– Accertamento della conoscenza della lingua inglese e dell’uso delle apparecchiature
e delle applicazioni informatiche indicate nel presente avviso.
Di tutte le norme citate va inteso il testo vigente, considerando perciò le eventuali
successive modifiche e/o integrazioni intervenute dopo la pubblicazione della normativa.
DIARIO DI SVOLGIMENTO DELLE PROVE
– CALENDARIO DELLA PRESELEZIONE




I candidati, muniti di valido documento di riconoscimento, sono convocati per l’eventuale
svolgimento della preselezione:
15
il giorno mercoledì 18 ottobre 2017 alle ore 8,30 presso il PALASPORT COMUNALE – Piazzale Atleti Azzurri D’Italia, 1 – 44124 Ferrara
La mancata presentazione alla convocazione, nel luogo e nell’ora indicati, equivale a rinuncia alla selezione, anche in casi di impedimento derivante da causa di forza maggiore.
Nel caso di elevato numero di partecipanti o per altre esigenze organizzative, il calendario della prova pre-selettiva e/o la sede di effettuazione della medesima potranno subire variazioni.
Al ricorrere di tale circostanza, si provvederà a dare debita comunicazione ai candidati mediante apposito avviso sul sito Internet del Comune di Ferrara all’indirizzo
www.comune.fe.it, almeno tre giorni prima della data fissata per la prova.
I candidati, ai quali non sia stata comunicata attraverso la pubblicazione sullo stesso sito Internet del Comune di Ferrara, l’esclusione dalla selezione, sono tenuti a presentarsi alla
prova senza ulteriore invito, presso la sede, nel giorno e nell’ora sopra indicati.
La graduatoria dei candidati che avranno superato la preselezione sarà pubblicata sul sito internet www.comune.fe.it entro 3 giorni lavorativi dalla sua effettuazione. Tale
pubblicazione sostituisce a tutti gli effetti di legge qualsiasi altra comunicazione agli
interessati.

– CALENDARIO DELLA PROVA SCRITTA TEORICO/PRATICA

I candidati che abbiano superato la preselezione (se effettuata), muniti di valido documento di riconoscimento, sono convocati per lo svolgimento della prova scritta:
il giorno martedì 31 ottobre 2017 alle ore 9,00 presso la Sala del Consiglio Comunale della Residenza Municipale Piazza Municipale, 2 – 44121 Ferrara
La mancata presentazione alla convocazione, nel luogo e nell’ora indicati, equivale a rinuncia alla selezione, anche in casi di impedimento derivante da causa di forza maggiore.

Gli esiti della prova scritta, con le relative votazioni conseguite, unitamente alla indicazione dei candidati esclusi o ammessi alla prova orale verranno pubblicati sul sito internet del Comune di Ferrara all’indirizzo www.comune.fe.it.
Tale pubblicazione sostituisce a tutti gli effetti di legge qualsiasi altra comunicazione agli interessati.
La prova scritta si intenderà superata per i candidati che abbiano ottenuto un punteggio di almeno 21/30.

CALENDARIO DELLA SUCCESSIVA PROVA ORALE

Dal giorno 15 novembre 2017 verrà pubblicato sul sito internet comunale www.comune.fe.it l’elenco dei candidati idonei ammessi alla prova orale (ossia coloro che hanno conseguito almeno 21/30 nella prova scritta) secondo il calendario per lo svolgimento della stessa che potrà tenersi in una o più giornate con inizio dal 22 novembre 2017 – ore 9,00 con indicato il giorno e l’ora stabiliti dalla Commissione. In tale comunicazione potrà essere variata anche la sede di effettuazione della prova orale.
Tale pubblicazione sostituisce a tutti gli effetti di legge qualsiasi altra comunicazione agli interessati.
I candidati, muniti di valido documento di riconoscimento, sono convocati, per lo svolgimento della prova orale presso:
Aula Corsi Settore OO.PP. Mobilità – Via Marconi, 39 44122 FERRARA secondo il calendario pubblicato sul sito internet del Comune di Ferrara www.comune.fe.it.
La mancata presentazione alla convocazione, nel luogo e nell’ora iniziale indicata, equivale a rinuncia alla selezione, anche in casi di impedimento derivante da causa di forza maggiore.

I CANDIDATI, NON ESCLUSI DALLA SELEZIONE, SONO TENUTI A PRESENTARSI ALLE PROVE SENZA ULTERIORE INVITO, PRESSO LA
SEDE, NEL GIORNO E NELL’ORA INIZIALE INDICATI NEI SUDDETTI AVVISI.
E’ onere perentorio del candidato verificare il giorno e l’orario della preselezione, della prova scritta e del calendario della prova orale.
CRITERI GENERALI DI VALUTAZIONE DELLE PROVE
Il punteggio a disposizione della Commissione Giudicatrice è ripartito nel seguente modo:
PUNTI 30 (TRENTA) PER LA PROVA SCRITTA;
PUNTI 30 (TRENTA) PER LA PROVA ORALE.

Sono ammessi alla prova orale i candidati che abbiano riportato nella prova scritta una votazione di almeno 21/30.
Le prove orali si svolgono in un’aula aperta al pubblico, di capienza idonea ad assicurare la massima partecipazione.
La prova orale si intende superata con una votazione di almeno 21/30.
Al termine di ciascuna seduta, nel caso di articolazione della prova orale in più giornate, la Commissione forma l’elenco dei candidati esaminati, con l’indicazione dei voti da ciascuno riportati nella prova orale Detto elenco viene affisso nella sede degli esami.
Il punteggio finale è dato dalla somma dei punteggi conseguiti in ciascuna prova, con esclusione della preselezione (laddove effettuata).

GRADUATORIA, VALIDITA’ E ASSUNZIONE

A conclusione dei propri lavori, la Commissione Giudicatrice formulerà apposita graduatoria provvisoria dei concorrenti che abbiano superato la prova orale e la trasmetterà al Servizio Personale, unitamente agli atti ed ai verbali della selezione.
Il Servizio Personale provvederà all’applicazione delle precedenze e preferenze di legge e formulerà la graduatoria definitiva.
In caso di parità di punteggio, la posizione in graduatoria sarà determinata sulla base dei titoli di preferenza, previsti dalla vigente legislazione e riportati nell’allegato 1 del presente avviso, purché singolarmente dichiarati nella domanda di partecipazione alla selezione e adeguatamente documentati.
La graduatoria definitiva sarà formulata sulla base della somma dei punteggi conseguiti nelle prove d’esame (tranne per la preselezione, laddove effettuata).
La graduatoria definitiva, approvata con determinazione del Dirigente del Servizio Personale, sarà pubblicata all’Albo Pretorio del Comune di Ferrara, sul sito Internet del Comune di Ferrara alla pagina www.comune.fe.it e potrà essere visionata presso i locali del Servizio Personale – U.O. Programmazione e Organizzazione Risorse Umane – Corso Porta Reno, 11 – 44121 FERRARA
La graduatoria definitiva rimarrà efficace per un termine di tre anni dalla sua pubblicazione, fatte salve eventuali modifiche di legge in materia.
Dall’ultimo giorno di pubblicazione decorrerà il termine per l’eventuale impugnazione della graduatoria stessa.
Si ribadisce che tutti i requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito nel presente avviso per la presentazione delle domande di partecipazione alla selezione, pena l’esclusione dalla stessa e mantenuti al momento della stipula dei contratti individuali di lavoro.
L’Amministrazione Comunale potrà utilizzare la graduatoria per assunzioni a tempo determinato – pieno o parziale – che si rendessero necessarie nel periodo di validità della stessa, conformemente alle disposizioni di legge e contrattuali vigenti al momento del suo utilizzo.

Le assunzioni a termine, che potrebbero essere disposte al bisogno e nell’ordine di graduatoria, non daranno alcun diritto alla nomina in ruolo.
Le eventuali assunzioni a tempo determinato avverranno nel rispetto delle condizioni e della disciplina del rapporto di lavoro a termine previste dalle norme di legge e contrattuali vigenti.
Il candidato che non si rendesse disponibile all’assunzione a tempo determinato, conserva la posizione in graduatoria per eventuali assunzioni a tempo indeterminato.
La graduatoria degli idonei potrà, ad insindacabile giudizio dell’Amministrazione, essere concessa ad altri Enti Pubblici, anche successivamente alla sua approvazione, per l’utilizzo della medesima da parte degli stessi, nel rispetto delle norme vigenti in materia.

RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO

Ai sensi della Legge n. 241/90 e s.m.i., il responsabile del procedimento concorsuale di cui al presente avviso è l’ing. Luca Capozzi – Dirigente del Settore Opere Pubbliche Mobilità dell’Area del Territorio e dello Sviluppo Economico del Comune di Ferrara.

DISPOSIZIONI FINALI

La presentazione della domanda di partecipazione alla selezione vale quale implicita accettazione di tutte le condizioni previste dal presente avviso.
Per quanto non previsto nello stesso, si applicano le disposizioni contenute nel “Regolamento delle selezioni pubbliche per l’accesso all’impiego nel Comune di Ferrara”, il D.P.R. 487/94 e successive modificazioni ed integrazioni, nonché le normative vigenti in
materia.
L’Amministrazione si riserva, qualora lo ritenga opportuno, di prorogare, modificare o revocare il presente avviso.
Il presente avviso ed il fac-simile della domanda di partecipazione sono disponibili presso:
– il Servizio Personale – U.O. Programmazione e Organizzazione Risorse Umane, Corso Porta Reno, 11 – 44121 Ferrara;
– l’URP – Ufficio Relazioni con il Pubblico – Via degli Spadari n. 2/2 – 44121 Ferrara;
– l’Agenzia Informagiovani – Piazza del Municipio n. 23 – 44121 Ferrara;
– il sito internet del Comune di Ferrara alla pagina www.comune.fe.it.
Per informazioni e chiarimenti gli interessati possono rivolgersi al suddetto Servizio Personale – U.O. Programmazione e Organizzazione ai seguenti numeri telefonici:
0532/418408-418419-418405, dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.00 e nelle giornate di martedì e giovedì anche dalle ore 15.00 alle ore 17.00.
Il presente avviso viene pubblicato all’Albo Pretorio del Comune di Ferrara per il periodo intercorrente dalla data di pubblicazione e fino al trentesimo giorno successivo alla stessa dell’estratto del presente bando nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica IV Serie Speciale – Concorsi ed Esami.

Copia del presente avviso sarà inoltre trasmessa alle Organizzazioni Sindacali ed al C.U.G. Comitato Unico Garanzia.
Ferrara, ____________

 

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

Commenta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: