Benvenuti nella Piattaforma di Interscambio o Scambio Posto nella P.A. / Pubblico Impiego - Concorsi - Mobilità - Consulenze

Mobilità Europea e Internazionale. Accesso a posti di lavoro nella pubblica amministrazione

Accesso a posti di lavoro nella pubblica amministrazione presso un paese dell’Unione Europea

LA FANTOMATICA MOBILITA’ EUROPEA PER I DIPENDENTI PUBBLICI

In quanto cittadino dell’UE, hai il diritto di lavorare in un altro paese dell’UE, anche come dipendente pubblico, ad esempio, presso imprese statali, enti pubblici e amministrazioni pubbliche.

In alcuni paesi dell’UE possono sussistere restrizioni transitorie al diritto di lavoro per i cittadini croati .

I paesi dell’UE mantengono il diritto di riservare determinati posti di lavoro ai propri cittadini, ma solo se implicano:

  • l’esercizio di pubblici poteri
  • la salvaguradia degli interessi generali dello Stato.

Si tratta di solito di posti nel servizio diplomatico, nelle forze armate, nelle forze di polizia e di sicurezza, nel settore giudiziario e nell’amministrazione fiscale. Anche in tali settori, comunque, le posizioni che non implicano l’esercizio di pubblici poteri devono essere aperte ai cittadini di altri paesi dell’UE. Per esempio, le mansioni amministrative e di supporto tecnico non comportano l’esercizio di tali poteri e non possono quindi essere riservate ai cittadini nazionali.

Per ottenere un impiego nella pubblica amministrazione, potrebbe essere necessario il riconoscimento ufficiale delle tue qualifiche nel paese in cui desideri lavorare.

Il paese ospitante non può dare minor credito alla tua esperienza professionale solo perché l’hai acquisita in un altro paese dell’UE quando si tratta di:

  • decidere per quali posizioni puoi candidarti, qualora, per partecipare a un concorso, siano previsti requisiti di anzianità o esperienza di servizio nella pubblica amministrazione
  • determinare la tua retribuzione, il tuo livello o altre condizioni.

Segue:

Riconoscimento delle qualifiche professionali

Procedure amministrative e documenti richiesti

Le procedure per accedere a una professione regolamentata in un altro paese dell’UE variano a seconda delle tue intenzioni:

  • vuoi stabilirti nel paese ospitante per esercitare la tua professione (stabilimento): in questo caso, occorre il riconoscimento delle tue qualifiche
  • vuoi prestare i tuoi servizi solo temporaneamente: in questo caso, basterà presentare una dichiarazione preliminare scritta. Se la tua professione ha a che fare con la salute pubblica e la sicurezza, il paese ospitante potrebbe decidere di verificare prima le tue qualifiche.

Per saperne di più sulle norme applicabili al tuo caso, contatta l’autorità nazionale responsabile dell’accesso alla tua professione nel paese ospitante.

Consulta la banca dati delle professioni regolamentate per capire quali professioni sono regolamentate nei paesi dell’UE e da quali autorità.

 

Se la tua professione è regolamentata nel tuo paese di origine, puoi cercarla innanzitutto nella tua lingua per trovare la traduzione in inglese fornita nella descrizione; esegui quindi la ricerca in base al nome inglese, per trovare gli altri paesi in cui è regolamentata. Se il paese nel quale vuoi trasferirti non appare, potrebbe significare che la professione non è regolamentata.

Se non trovi la tua professione nella banca dati, rivolgiti agli sportelli nazionali competenti per le qualifiche professionali del paese in cui desideri lavorare. Ti daranno informazioni sull’autorità competente e sui documenti da presentare.




Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: