COMUNE DI GORO CONCORSO PUBBLICO

BANDO DI CONCORSO PER ESAMI PER L’ASSUNZIONE A TEMPO PIENO E INDETERMINATO – DI N. 1 ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO-CONTABILE – CAT. D1 – DA ASSEGNARE AL SETTORE FINANZIARIO

 

Art. 1 – INDIVIDUAZIONE DELLA POSIZIONE DI LAVORO
E’ indetto concorso pubblico per esami per l’assunzione a tempo pieno e indeterminato di n. 1 unità per la seguente posizione di lavoro:
a) Profilo professionale: Istruttore Direttivo amministrativo contabile b) Categoria professionale: D1 Il trattamento economico fondamentale inerente ai posti da ricoprire, è quello previsto dai vigenti CCNL Regioni-Enti Locali per la categoria D, posizione economica D1 e dalla contrattazione integrativa in vigore all’atto dell’assunzione in servizio.
Gli emolumenti di cui sopra, sono soggetti alle ritenute di legge previdenziali, assistenziali e fiscali.
Sede del posto di lavoro: Settore Finanziario del Comune di Goro (Fe) e in tutte le altre sedi in cui il Comune esplica le proprie attività.
L’assunzione del vincitore del presente concorso è subordinata alla conclusione con esito negativo delle procedure di cui all’art. 30 del D. Lgs. 30/04/2001, n. 165.

Art. 2 – NORMATIVA DELLA SELEZIONE
Il presente bando di concorso costituisce lex specialis. Pertanto la presentazione dell’istanza di partecipazione alla selezione comporta implicitamente l’accettazione, senza riserva alcuna, di tutte le disposizioni ivi contenute.
Le modalità della selezione sono regolate dalla disciplina comunale per l’accesso agli impieghi, approvata con deliberazione di Giunta Comunale n. 75 del 06/06/2017 e successive modifiche ed integrazioni. A tale Regolamento occorre fare riferimento per tutto quanto non espressamente regolato dal presente bando.
Si garantiscono le pari opportunità tra uomini e donne, per l’accesso all’impiego nel rispetto della Legge n. 125/1991.
“Ai sensi dell’art. 1014, comma 3 e 4, e dell’art. 678, comma 9, del D.Lgs. 66/2010 e successive modifiche e integrazioni, con il presente concorso si determina una frazione di riserva di posto a favore dei volontari delle FF.AA. che verrà cumulata ad altre frazioni già verificatesi o che si dovessero verificare nei prossimi provvedimenti di assunzione”;

 

Art. 3 – REQUISITI PER L’AMMISSIONE ALLA SELEZIONE

Per la partecipazione alla selezione è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:
a) Titolo di studio: diploma di laurea di primo livello in economia (L18), scienze economiche (L33) o titolo superiore: Diploma di laurea (DL) vecchio ordinamento in Economia e Commercio oppure Laurea Specialistica delle classi 64/S Scienze dell’economia e 84/S Scienze economico-aziendali ovvero Laurea Magistrale delle classi LM-56 Scienza dell’economia e LM-77 Scienze economico aziendali, equiparate ai diplomi di cui sopra secondo la corrispondenza di cui al decreto interministeriale MIUR 9 luglio 2009, o equipollenti (in tal caso sarà cura del candidato provare
l’equipollenza specificando gli estremi del provvedimento con apposita dichiarazione da allegare all’istanza di partecipazione).
Per i cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea e per coloro che hanno conseguito il titolo all’estero è richiesto il possesso, entro i termini di scadenza del presente bando, di un titolo di studio  riconosciuto equipollente o dichiarato equivalente a uno di quelli suindicati da parte delle autorità competenti;
b) età non inferiore ad anni 18 compiuti;
c) cittadinanza italiana. Sono equiparati ai cittadini dello Stato gli Italiani non appartenenti alla Repubblica. I cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea, possono accedere, fatte salve le limitazioni di cui al D.P.C.M. 07.02.1994 n. 174, se possiedono, alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione della domanda di ammissione, i seguenti requisiti:
• essere in possesso di un titolo di studio corrispondente a quello indicato alla precedente lett.
a), riconosciuto ai sensi del Decreto Legislativo n. 319 del 02.05.1994;
• godere dei diritti civili e politici anche nello stato di appartenenza e provenienza;
• essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri
requisiti previsti per i cittadini della Repubblica Italiana;
• avere adeguata conoscenza della lingua italiana;
d) idoneità psicofisica all’impiego. L’accertamento dell’idoneità psicofisica all’impiego dovrà essere effettuato dal medico competente ai sensi della D.Lgs 81/2008. Relativamente ai lavoratori disabili di cui alla L. 68/99 la natura ed il grado dell’invalidità degli stessi non deve essere di danno alla
salute ed all’incolumità propria e degli altri dipendenti ed alla sicurezza degli impianti.
e) essere in posizione regolare nei confronti degli obblighi di leva;
f) godimento dei diritti civili e politici, anche negli stati di appartenenza o provenienza;
g) inesistenza di condanne penali o di stato di interdizione o di provvedimenti di prevenzione o di altre misure, che escludono, secondo le leggi vigenti, l’accesso ai pubblici impieghi;
h) assenza di dispensa, destituzione o licenziamento dall’impiego presso una pubblica amministrazione. Non possono accedere all’impiego coloro che siano stati licenziati ovvero destituiti o dispensati dall’impiego presso una P.A. per persistente insufficiente rendimento o per altri motivi disciplinari, ovvero siano stati dichiarati decaduti a seguito dell’accertamento che l’impiego venne conseguito mediante la produzione di documenti falsi o, comunque con mezzi fraudolenti.

Art. 4 – POSSESSO DEI REQUISITI
I requisiti di cui al precedente art. 3 devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito dal presente bando per la presentazione della domanda di ammissione.
L’accertamento della mancanza anche di uno solo dei requisiti prescritti per l’ammissione alla selezione e per la nomina comporta, in qualunque tempo, l’esclusione dalla selezione o la decadenza della nomina Art. 5 – APPLICAZIONE DELLE PRECEDENZE E DELLE PREFERENZE
Per quanto riguarda l’applicazione delle preferenze, a parità di merito, si rinvia a quanto previsto dal
DPR N. 487/1994 convertito nella Legge n. 127/1997 (Allegato 1) al presente bando).

Art. 6 – COMPILAZIONE DELLA DOMANDA
La domanda di ammissione alla selezione deve essere redatta, in carta semplice e sottoscritta dal candidato, senza autenticazione, seguendo lo schema che viene allegato al bando di selezione (Allegato 2) al presente bando) riportando tutte le indicazioni in esso contenute ed indirizzata al
“Comune di Goro” – Ufficio Personale – Piazza Dante Alighieri, 19 – 44020 Goro (Fe)”.
Nella domanda i candidati devono chiedere espressamente di voler partecipare a: Concorso pubblico per esami per l’assunzione a tempo pieno e indeterminato di n. 1 istruttore direttivo Amministrativo-Contabile cat. D – accesso D1 – e dichiarare:
1. cognome e nome;
2. il luogo e data di nascita;
3. la residenza, con l’esatta indicazione del codice di avviamento postale;
4. codice fiscale;
5. il recapito, con l’indicazione del numero telefonico, eventuale indirizzo di posta elettronica, presso
il quale deve essere fatta, ad ogni effetto, qualsiasi comunicazione relativa alla selezione. Il concorrente è tenuto a comunicare tempestivamente, a mezzo lettera raccomandata con avviso di ricevimento o a mezzo pec, ogni variazione di tale recapito;
6. il possesso del titolo di studio richiesto per l’ammissione alla selezione, con l’esatta indicazione della votazione, dell’anno in cui è stato conseguito e dell’Istituto che lo ha rilasciato;
7. il possesso della cittadinanza italiana o di essere Italiano/a non appartenente alla Repubblica, oppure l’appartenenza ad uno degli Stati dell’Unione Europea;
8. di godere dei diritti civili e politici, anche negli stati di appartenenza e provenienza;
9. di non aver riportato condanne penali e di non avere procedimenti penali in corso, ovvero le eventuali condanne penali riportate e gli eventuali procedimenti penali in corso;
10. di non aver subito provvedimenti di prevenzione o altre misure di sicurezza ovvero gli eventuali provvedimenti di prevenzione o altre misure di sicurezza subiti;
11. di non essere stato licenziato, destituito o dispensato dall’impiego presso una pubblica amministrazione, ne’ di essere stato dichiarato decaduto per il conseguimento dell’impiego mediante documenti falsi o, comunque, con mezzi fraudolenti;
12. di essere idoneo psico-fisicamente alla specifica mansione;
13. l’eventuale condizione di portatore di handicap come disciplinato dalla Legge 104/92, il tipo di ausilio per sostenere l’esame e i tempi necessari aggiuntivi;
14. la posizione nei riguardi degli obblighi militari (per i soli candidati di sesso maschile);
15. gli eventuali titoli di precedenza o preferenza, di cui all’allegato 1) del presente bando. La mancata indicazione nella domanda dei titoli di precedenza o preferenza comporta l’automatica esclusione del candidato dai relativi benefici;
16. la conoscenza dell’uso delle apparecchiature informatiche piu’diffuse e di una lingua straniera (inglese, francese, tedesco);
17. l’accettazione incondizionata di tutte le norme contenute nel bando e nel Regolamento per la disciplina dei concorsi, di cui copia risulta consultabile sul sito web dell’Ente;
18. dichiarazione di consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003, per l’espletamento della procedura concorsuale e per l’eventuale assunzione.
Le dichiarazioni contenute nella domanda di ammissione alla selezione e le dichiarazioni che sostituiscono le relative certificazioni o gli atti di notorietà, sono rese sotto la propria personale responsabilità. Le dichiarazioni mendaci e la falsità in atti comportano responsabilità penale ai sensi

dell’art. 76 del D.P.R. 445/2000 nonché le conseguenze di cui all’art. 75 del D.P.R. 445/2000 (decadenza dai benefici eventualmente prodotti dal provvedimento emanato sulla base di una dichiarazione non veritiera).

Art. 7 – PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
La domanda di partecipazione alla selezione, redatta in carta semplice ed in conformità alle prescrizioni dell’avviso, dovrà essere presentata con le seguenti modalità:
1 – direttamente all’Ufficio Protocollo – Piazza Dante Alighieri, 19 – Goro (FE) esclusivamente nei giorni di apertura al pubblico (dal lunedì al venerdì dalle ore 8,00 alle 12,00) perentoriamente entro il giorno 21/09/2017 a pena di esclusione;
2 – trasmissione tramite il servizio postale con plico raccomandata A.R. al seguente indirizzo Comune di Goro – Ufficio Personale – Piazza Dante Alighieri, 19 – 44020 Goro (FE). Le buste contenenti le domande di ammissione devono prevedere sulla facciata in modo chiaro e leggibile l’indicazione “Contiene domanda di mobilità volontaria per n. 1 istruttore direttivo amministrativo contabile – cat.
D1”;
3 – da inoltrarsi entro il termine previsto, tramite posta elettronica certificata proveniente da indirizzo di posta elettronica mittente anch’essa certificata (PEC) all’indirizzo PEC: comune.goro@cert.comune.goro.fe.it, avendo cura di precisare nell’oggetto: “Contiene domanda di mobilità volontaria per n. 1 istruttore direttivo amministrativo contabile – cat. D1”, trasmettendo scansione della domanda firmata e degli allegati, oltre alla copia del documento di identità in formato pdf.

La domanda e i documenti allegati inviati tramite PEC dovranno essere sottoscritti con firma digitale.
Nel caso in cui il candidato non disponga della firma digitale, la domanda, sottoscritta in modo autografo, e gli allegati dovranno essere trasmessi in formato PDF non modificabile.
E’ escluso qualsiasi altro mezzo. Le domande dovranno pervenire entro il termine perentorio di giorni 30 (trenta) decorrenti dalla data di pubblicazione del presente avviso sul sito istituzionale dell’Ente e
precisamente dal 23/08/2017 ed entro e non oltre il 21/09/2017.
Nel caso di consegna diretta della domanda presso l’Ufficio protocollo dell’Ente, farà fede la data apposta dall’ufficio medesimo sulla domanda; al consegnatario sarà rilasciata apposita ricevuta datata sulla sua copia.
Nel caso di domanda spedita a mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento, entro la data di spedizione, stabilita e comprovata dal timbro e data dell’ufficio postale accettante, saranno accoglibili le domande, ancorchè spedite nel termine di cui sopra pervenute entro il 10° giorno dalla scadenza.
Non saranno prese in considerazione le domande che, anche se spedite nei termini, pervengano al Comune oltre la data del 02/10/2017.

L’Amministrazione non assume alcuna responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatta indicazione del recapito da parte del candidato o da mancata oppure tardiva comunicazione del cambiamento dell’indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o telegrafici non imputabili a colpa dell’Amministrazione stessa.

Le buste contenenti le domande di ammissione, devono prevedere sulla facciata, in maniera chiara e leggibile l’indicazione “CONTIENE DOMANDA DI CONCORSO PER L’ASSUNZIONE A TEMPO PIENO E INDETERMINATO DI N. 1 ISTRUTTORE DIRETTIVO  AMMINISTRATIVOCONTABILE – CAT. D – ACCESSO D1 

La domanda deve essere accompagnata da:
1) copia fotostatica di un documento valido d’identità
2) eventuale curriculum vitae.
Alla domanda di partecipazione alla selezione i concorrenti devono allegare, qualora la predetta domanda non sia resa sotto forma di dichiarazione sostitutiva secondo lo schema di cui all’allegato 2), i titoli necessari per l’ammissione alla selezione, i titoli che ritengano opportuno presentare agli effetti della formulazione della graduatoria, nonché i documenti probatori per l’applicazione delle preferenze. I suddetti titoli devono essere prodotti in originale o in copia legale o autenticata ai sensi di legge, ovvero autocertificati nei casi e nei limiti previsti dalla normativa vigente.

Art. 8 – AMMISSIONE ED ESCLUSIONE DALLA SELEZIONE
Tutti coloro che presenteranno domanda di selezione nel termine stabilito verranno ammessi con riserva, senza che venga effettuata la verifica del contenuto della domanda e ferma restando la successiva verifica delle dichiarazioni rese e dei requisiti effettivamente posseduti per i candidati
utilmente collocati in graduatoria, pena l’esclusione dalla graduatoria stessa.
Non risultano regolarizzabili e danno pertanto luogo all’esclusione dalla selezione la:
a) Omessa indicazione del nome, cognome, residenza o domicilio del concorrente o mancata comunicazione di variazione degli stessi;
b) Mancanza della firma del concorrente a sottoscrizione della domanda stessa;
c) Mancata presentazione della domanda secondo le modalità ed entro il termine indicato al precedente articolo 7;
d) Dichiarazioni mendaci.

ART. 9 – PRESELEZIONE
Nel caso pervenga un numero di domande superiori a n. 50 (cinquanta), i candidati saranno sottoposti ad una preselezione che si svolgerà il giorno 09/10/2017 alle ore 9,30 presso la sede Comunale sita in Piazza Dante Alighieri n. 19 – Goro (FE).
L’avviso di conferma dello svolgimento della preselezione, verrà pubblicato, oltre che all’Albo Pretorio dell’Ente, sul sito web del Comune all’indirizzo www.comune.goro.fe.it e non verrà effettuata alcuna altra comunicazione, nella giornata del 02/10/2017.
La preselezione consisterà in un test scritto costituito da 30 domande con risposte multiple predeterminate per ciascuna di esse di cui solo una esatta. Il candidato deve indicare la risposta corretta.
Il tempo massimo che sarà attribuito per la formulazione di tutte le risposte è pari a novanta minuti. Il candidato dovrà rimanere nell’aula della preselezione per tutta la durata della stessa.
La preselezione si intende superata qualora il candidato abbia risposto correttamente ad almeno 21 elle 30 domande somministrate.
Le materie della preselezione sono quelle indicate all’art. 12 del presente bando..
I candidati che non si presentano alla preselezione sono automaticamente esclusi dal concorso. Gli esiti della preselezione saranno pubblicati nella giornata del 13/10/2017 sul sito web del Comune all’indirizzo www.comune.goro.fe.it e affissi all’albo pretorio del Comune e non verrà effettuata
alcuna altra comunicazione.
I candidati che hanno superato la preselezione come sopra indicato, sono ammessi alle successive prove.

ART. 10 – MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DELLA SELEZIONE
1) Il concorso si svolgerà per esami.
2) La prova concorsuale si articolerà in:
• una prova scritta a tempo a contenuto teorico
• una prova scritta a tempo a contenuto teorico/pratico
• una prova orale non a tempo
3) A ciascuna prova viene attribuito il punteggio massimo di 30 (trenta) punti. Ciascuna prova si
intende superata con il conseguimento del punteggio minimo di 21 (ventuno) punti su 30.

PROVE SCRITTE
Consisteranno nella redazione di un tema, o di una relazione o di uno o più quesiti a risposta aperta e nella redazione di schemi di atti amministrativi o tecnici, sulle materie individuate all’art. 12. I candidati che non si presentano alla prima prova, sono automaticamente esclusi dalla selezione.
Per essere ammessi a sostenere le prove scritte i candidati dovranno essere muniti di un valido documento di identità.
Durante le prove scritte non è permesso ai concorrenti di comunicare tra loro verbalmente o per iscritto, ovvero di mettersi in relazione con altri, salvo che con i membri della Commissione esaminatrice. Ai concorrenti è altresì vietato di utilizzare telefoni cellulari o qualsiasi altre apparecchiature informatiche, di cui comunque la Commissione può disporre il ritiro. I candidati non possono portare carta da scrivere, appunti manoscritti, libri o pubblicazioni di qualunque specie. Non è ammessa la consultazione di testi di alcun genere. Il concorrente che viola le presenti disposizioni,
sarà escluso dal concorso.

PROVA ORALE
La prova orale verterà sulle materie elencate all’art. 12 del presente bando.
L’elenco dei candidati ammessi alla prova orale sarà pubblicato sul sito dell’ente nella giornata del 02/11/2017.
I candidati che non si presentano alla prova, sono automaticamente esclusi dalla selezione.
Verranno ammessi alla prova orale i candidati che avranno riportato in ciascuna delle prove scritte una votazione minima pari a 21/30.
La prova orale avverrà in locale aperto al pubblico.
Il colloquio si intende superato se il candidato ottiene un punteggio minimo di 21/30.
Durante la prova orale verrà accertata la conoscenza della lingua straniera prescelta dal candidato (francese, inglese o tedesco) e delle nozioni di informatica di base, nonché la conoscenza dei programmi informativi di uso corrente.
Per essere ammessi a sostenere la prova orale i candidati dovranno essere muniti di un valido documento di identità.
I concorrenti aventi diritto a preferenza, alla presentazione alla prova orale e prima di aver sostenuto la stessa dovranno consegnare al Segretario della Commissione esaminatrice, i documenti attestanti il possesso di titolo di preferenza o precedenza a parità di valutazione, già indicata nella domanda, dai quali risulti altresì il possesso del requisito alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda di ammissione alla selezione.

Art. 11 – CALENDARIO
La prima prova scritta si svolgerà il giorno 23/10/2017 alle ore 9,30 in luogo da definire;
La seconda prova scritta si svolgerà il giorno 23/10/2017 alle ore 15,30 in luogo da definire;
La prova orale si svolgerà il giorno 06/11/2017 alle ore 9,30 presso la Sala delle riunioni della Giunta della Sede Comunale di P.zza Alighieri, 19 – Goro.
L’avviso di un’eventuale comunicazione e/o modifica del luogo e delle date verrà pubblicato, oltre che all’Albo Pretorio dell’Ente, sul sito web del Comune e avrà efficacia legale di notificazione a tutti gli effetti di legge senza alcuna altra comunicazione.
I candidati sono tenuti alla consultazione del sito internet istituzionale dell’Ente all’indirizzo www.comune.goro.fe.it alla voce “Concorsi e Avvisi – Concorsi Aperti” al titolo “Concorso per l’assunzione di n. 1 istruttore direttivo amministrativo-contabile – cat. D1”.

Riepilogo calendario:
02/10/2017 consultare il sito dell’Ente per conferma eventuale preselezione
09/10/2017 eventuale preselezione
13/10/2017 consultare il sito dell’Ente per la verifica degli AMMESSI alle PROVE SCRITTE
23/10/2017 Prima PROVA SCRITTA
23/10/2017 Seconda PROVA SCRITTA
02/11/2017 consultare il sito dell’Ente per la verifica degli AMMESSI alla PROVA ORALE
06/11/2017 PROVA ORALE

Art. 12 – MATERIE OGGETTO DELLE PROVE
1. Ordinamento finanziario e contabile degli enti locali
2. Contabilità e Bilancio degli Enti Locali (struttura, principi, ecc.)
3. Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali (D.Lgs. 18.08.2000 n. 267)
4. Decreto Legislativo 23 giugno 2011 n. 118 “Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 5 maggio 2009, n. 42” e s.m.i.
5. Attività di pianificazione, programmazione, rendicontazione e controllo e relativi documenti contabili (Bilancio di Previsione, DUP, Rendiconto, ecc.)
6. Disciplina in materia di società pubbliche
7. Disciplina dei controlli interni
8. Saldo finanziario di competenza
9. Gestione ed amministrazione del patrimonio degli Enti Locali
10. Normativa in materia di IVA ed IRAP riferita agli Enti locali
11. Nozioni di diritto tributario
12. Nozioni di diritto amministrativo
13. Nozioni di diritto costituzionale
14. Nozioni di diritto penale (principi generali e reati contro la pubblica Amministrazione)
15. Codice di comportamento dei pubblici dipendenti




16. Normativa in materia di anticorruzione
17. Normativa in materia di trasparenza dell’azione amministrativa
18. Nozioni di informatica e conoscenza dei programmi informatici di uso corrente;
19. Elementi di lingua straniera scelta dal candidato (inglese, francese o tedesco).

Art. 13 – FORMAZIONE E VALIDITA’ DELLA GRADUATORIA
Ultimata la procedura concorsuale la Commissione forma la graduatoria di merito elencando i nominativi dei candidati idonei in ordine di punteggio complessivo decrescente, ottenuto nelle prove scritta e orale, con l’osservanza, a parità di punti, delle preferenze previste per legge, tenuto conto di
quanto disposto dall’art. 5 del presente bando.
La graduatoria di merito approvata mediante determinazione del Dirigente del Settore II – Servizio Personale, è immediatamente efficace e sarà mantenuta valida per un termine di tre anni dalla data di approvazione.
La pubblicazione della graduatoria avviene mediante affissione all’Albo Pretorio Comunale on-line, e di tale pubblicazione sarà data notizia mediante pubblicazione sul sito web dell’Ente. Dalla data di pubblicazione decorre il termine per eventuali impugnative ai sensi di legge.
La validità della graduatoria formata ad esito del presente concorso è determinata dalla legge e attualmente è di tre anni. Il Comune di Goro si riserva la facoltà di avvalersene, conformemente alle disposizioni legislative e contrattuali in vigore, per la copertura dei posti di pari categoria e profilo
professionale che si rendessero vacanti successivamente all’indizione del concorso e durante il periodo di validità della graduatoria stessa.

Il Comune si riserva altresì la facoltà di utilizzare la graduatoria anche per l’eventuale costituzione di rapporti di lavoro a tempo determinato, a tempo pieno o parziale, nella medesima posizione professionale.
Il Comune di Goro si riserva, infine, la facoltà di consentire l’utilizzo della graduatoria di merito ad altri Enti che ne facciano richiesta secondo quanto previsto dall’art. 3, comma 61 della L. 350/2003.
Art. 14 – PROCEDURE E MODALITA’ DELLA ASSUNZIONE E RELATIVA
DOCUMENTAZIONE
I candidati collocati in graduatoria in posizione utile per l’assunzione, saranno invitati dall’Amministrazione a presentare la documentazione necessaria con le modalità ivi indicate.
I partecipanti alla selezione utilmente collocati in graduatoria dovranno assumere servizio entro il termine comunicato. In difetto, saranno dichiarati decaduti.
In casi di particolare urgenza e necessità, qualora non sia possibile accertare il possesso dei requisiti previsti per l’accesso prima dell’assunzione in servizio, si procederà alla sottoscrizione del contratto individuale di lavoro condizionato all’effettivo possesso dei requisiti con esclusione del titolo di
studio. La mancanza dei requisiti previsti dall’art. 3 del presente bando costituirà motivo di risoluzione del contratto.
La stipulazione del contratto di lavoro e l’inizio del servizio sono comunque subordinati:
– alla effettiva possibilità di assunzione dell’Amministrazione, in rapporto alle disposizioni di legge, riguardanti il personale degli Enti Locali, vigenti al momento della stipulazione stessa ed alle disponibilità finanziarie.
Dopo l’assunzione il personale assunto a tempo indeterminato è tenuto a permanere in servizio presso il Comune di Goro per un periodo non inferiore a cinque anni. Entro tale periodo, il Comune non rilascerà il consenso alla mobilità di cui all’art. 30 del D.Lgs. 30 marzo 2001 n. 165.

Commenta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: