ANCHE LO STATO DEVE PAGARE L’IMU AI COMUNI

Lo Stato Non E’ Esente Dal Pagamento del Tributo IMU

L’agenzia del Demanio, ha natura di ente pubblico economico del ministero dell’Economia, dotato di autonomia e gestionale, e in quanto tale non rientra tra i soggetti di cui hanno diritto all’esenzione da Ici e Imu.

Su questa base il Demanio deve pagare sempre gli avvisi di accertamento emessi dal Comune competente.

Curiosa la notizia che la sindaca di Roma Virginia Raggi dovrebbe pretendere l’Imu su Palazzo Chigi, per poi andare a bussare alla porta di Tria per avere l’imposta sul “suo” sconfinato palazzo a Via XX Settembre, senza dimenticare di rivolgersi agli altri ministeri, alle agenzie fiscali e agli altri enti ospitati dal Demanio.

Ma anche i suoi colleghi lontano dalla Capitale avrebbero di che sbizzarrirsi fra Ragionerie provinciali, caserme dei carabinieri, sedi locali dell’agenzia delle Entrate, e poi terreni, spiagge e così via.

Pertanto anche lo Stato deve pagare ai Comuni l’Imu e l’Ici arretrata sui propri immobili.

L’inedito, dirompente, si nasconde in poche righe di un’ordinanza (la 3275/2019) con cui la Cassazione ha condannato l’agenzia del Demanio alle prese con una battaglia in giudizio con il Comune che aveva bussato cassa.

Allora diventano ottime le prospettive per i Comuni d’Italia perché si vedono in prospettiva arrivare dallo Stato somme a sei sette zeri che quest’ultimo in ogni caso dovrà sborsare agli enti locali.

Commenta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: